quizzone

Caso clinico gentilmente offerto dal Prof. Riccardo Caccialanza

GAME OVER

La risposta corretta era la numero 2

GAME OVER

Secondo l’NRS-2002, un test validato per lo screening del rischio nutrizionale nel paziente oncologico1, la perdita di peso >12% in 1 mese unitamente all’età avanzata e alla patologia oncologica da cui il paziente è affetto costituiscono fattori di rischio nutrizionali (NRS-2002 score: 4)


1. Kondrup J. et al. Nutritional risk screening (NRS 2002): a new method based on an analysis of controlled clinical trials. Clinical Nutrition 2003; 22 (3): 321-336.

Il paziente presenta una riduzione consistente dell’intake per os, per questo motivo la dieta orale non è sufficiente per garantire il raggiungimento dei target.
Come evidenziato dalle linee guida2 il supporto enterale si rende necessario qualora la via orale risulti insufficiente per garantire il raggiungimento dei fabbisogni. La nutrizione parenterale può essere impiegata nel caso in cui la nutrizione enterale non sia realizzabile (es. assenza funzionalità intestinale).


2.  ESPEN practical guideline: Clinical Nutrition in cancer - PubMed (nih.gov)

L’ulteriore riduzione dell’intake per os rende necessario aumentare il dosaggio della nutrizione enterale domiciliare (NED).


  ESPEN guidelines on nutrition in cancer patients (nihr.ac.uk)
  144560.pdf (gla.ac.uk)

Il miglioramento progressivo della disfagia e l’aumento costante dell’intake per os consentono la riduzione ulteriore della nutrizione enterale domiciliare (NED). Può essere avviata una terapia nutrizionale a base di ONS al fine di consentire il raggiungimento del target nutrizionale.


  ESPEN practical guideline: Clinical Nutrition in cancer - PubMed (nih.gov)
  Nutritional Support in Cancer Patients: A Position Paper from the Italian Society of Medical Oncology (AIOM) and the Italian Society of Artificial Nutrition and Metabolism (SINPE) - PMC (nih.gov) (nih.gov)

La scomparsa della sintomatologia e il recupero dell’appetito rendono possibile la sospensione della nutrizione enterale. I fabbisogni nutrizionali possono essere raggiunti tramite la dieta e l’assunzione degli ONS.


  ESPEN practical guideline: Clinical Nutrition in cancer - PubMed (nih.gov)
  Nutritional Support in Cancer Patients: A Position Paper from the Italian Society of Medical Oncology (AIOM) and the Italian Society of Artificial Nutrition and Metabolism (SINPE) - PMC (nih.gov) (nih.gov)

GAME OVER

La risposta corretta era la numero 2

NO

La scomparsa della sintomatologia e il recupero dell’appetito rendono possibile la sospensione della nutrizione enterale.
I fabbisogni nutrizionali possono essere raggiunti tramite la dieta e l’assunzione degli ONS.

  ESPEN practical guideline: Clinical Nutrition in cancer - PubMed (nih.gov)
  Nutritional Support in Cancer Patients: A Position Paper from the Italian Society of Medical Oncology (AIOM) and the Italian Society of Artificial Nutrition and Metabolism (SINPE) - PMC (nih.gov) (nih.gov)

risposta N N

questo è il Neffettivo della risposta N

modifiche N N

valore della lista corrispondente N

N link modifiche N

linkDomandaN N

Ndomanda N

N

NGiornata N

link modifiche N

Leggi l'anamnesi

⬇